p_home p_home

GRAN PARADISO (4.063 mt.)
salita per la via normale


ITINERARIO

Il più facile dei 4.000, ma ricordate: è sempre un quattromila!

Escursione da non sottovalutare che nonostante la relativa difficoltà è molto impegnativa dal punto di vista fisico e si svolge in alta quota con tutte le complicazioni del caso.

Partenza da Pont (mt. 1.960) con sentiero 1 che in circa due ore raggiunge i 2.730 metri del rif. Vittorio Emanuele.

Il giorno seguente partenza prima della alba (verso le 4,30), attraversare l'estesa pietraia sulla sx del rif. e imboccare il visibile (anche se è notte) sentiero che risale lo spallone roccioso.

Percorre tutto lo spallone in direzione della cima fino al congiungimento col ghiacciaio del Gran Paradiso. Da lì, ripida ma facile salita fino all'anticima.

Per arrivare in cima occorre attraversare un esposto e sottile crestino roccioso non difficile ma neanche banale: attraversarlo solo in buone condizioni fisiche (non se siete particolarmente stanchi).


Data la lunghezza e la quota dell'itinerario, prestate particolare attenzione alle previsioni del tempo in quanto, considerata la quota e il tipo di percorso, sono di fondamentale importanza.

Occorre considerare all'incirca 3 ore di cammino il primo giorno e 5/6 ore nel secondo facendo tappa al rifugio V. Emanuele




RIFUGI

rif. V. EMANUELE mt 2.730
accesso da Pont per sentiero numero 1
rif. CHABOD mt. 2.730
accesso da camping Gran Paradiso (val Savarenche) per sentiero numero 5

BIVACCHI

Biv. LEONESSA mt. 2.910
6 posti letto
coperte disponibili
Riepilogo punti d'appoggio
Tipologia Altitudine Posti letto
V. Emanuelerifugio2.730 mt.90
Chabodrifugio2.730 mt.50
Leonessabivacco2.910 mt.9
Ultima modifica: 01/01/1970
Sono le ore22:40:00 del giorno12/07/2020